Comune di Bucchianico


Aree Tematiche L'Amministrazione Vivere Bucchianico Servizi
HOME » Vivere Bucchianico » Prodotti tipici

Prodotti tipici

Olio extravergine di oliva. Da sempre Bucchianico produce ottimo olio extravergine di oliva. Diversi i frantoi che trasformano l’olivo in olio e che producono un ottimo prodotto. Alcuni hanno ottenuto riconoscimenti importanti a livello regionale e nazionale. Questi i frantoi attivi:

  • Remo Cavallucci, c.da Casoni, 9 - tel. 0871 381250
  • Ennio Di Pasquale, via Santa Chiara, 31 – tel. 0871 381148
  • Frantoio Santacroce di Cavallo Monica, c.da Colle Marcone, 11 – tel. 0871 401544
  • Frantoio Sette Colli di Panara D. e Di Pasquale S., via Canale 16 bis – tel. 0871 382419
  • Frantoio Zappacosta di Zappacosta Gianni e C. – c.da Pozzo Nuovo, 9 - tel. 0871 381156
  • Natural di Francesco Tatasciore, via Piane, 119 – tel. 0871 381673
  • Oleificio Moderno di Verlengia Giuseppe, c.da Colle dei Gesuiti – tel. 0871 370836
  • Dario Palombaro, c.da Costa Cola, 26 – tel. 0871 382108

Vino e Vigne. Bucchianico coltiva, da sempre, ottima uva. La ditta di Nicola Mennucci imbottiglia vino di ottima qualità (Montelulciano d’Abruzzo e Trebbiano) 0871 64525.

Lino. La produzione di lino era diffusa a Bucchianico già nel 1600. Molti i telai esistenti nelle case per tessere. Con la creatività delle tessitrici si realizzavano capi pregiati che erano presenti nei corredi nuziali di tantissime donne dell’Abruzzo citeriore ed oltre. Tuttora la biancheria tessuta a Bucchianico è sinonimo di qualità ed arte. Lavorazione a schietta, terlicio, cinque licci (piccoli rombi), otto licci (a scacchi), filo filo, a scrima o rampuccio (a spina di pesce), a “pete-pete” (bianco-nero), a trippa di vacca, a moschetta e grani di pepe. La tessitura del lino “a castello” è stata più volte premiata in mostre internazionali. La lavorazione del lino è stata diffusa sino agli anni Settanta del Novecento. Oggi esistono poche donne che sanno usare ed usano questi telai. Fortunato chi possiede o può acquistare biancheria delle bucchianichese. Un telaio fisso è visibile nell’interno della casa natale di San Camillo. Il tessuto a mano della Bucchianichese è commercializzato dalla Ditta Leonella Di Nardo, tel. 0871 382009.

Farina. Nel passato a Bucchianico vi erano numerosi mulini che trasformavano il grano in farina. Oggi uno solo è rimasto attivo e produce diversi tipi di farina di ottima qualità (Mulino degli antichi sapori tel. 0871 381290)

Fichi. Famosa è la produzione di fichi. Spiccano le varietà: brogiotto, negricello, moro, reale. Ad agosto, dagli anni Ottanta, viene organizzata la “sagra dei fichi e del pernil”. Il pernil è un piatto di origine venezuelana (prosciutto cotto con aromi particolari), riproposto a Bucchianico da un emigrante (titolare ristorante Ferrara) che, dopo decenni trascorsi nell’America del Sud, decise di tornare a Bucchianico.

I fichi sono anche alla base di alcuni dolci e di un torrone realizzato con fichi secchi pressati ed aromizzati con spezie ed uniti a mandorle e noci: particolarmente consumati nel periodo natalizio (Pasticceria Gentile, tel. 0871 381396)

Zucchine. Bucchianico è nota come zona di coltivazione di ottime zucchine. Lu paese de le cucoccije è definita per antonomasia. Zucchine cucinate in cento modi diversi, ma sempre buone.